top
logo

Contatti

Direttore:
Sergio Cavalieri
Referente:
Elena Ciscato
 
Dove siamo: 
Dipartimento di Ingegneria Gestionale, 
dell'Informazione e della Produzione 
Edificio A 
Viale Marconi 5
24044 Dalmine 
 
Visualizza in Google Maps

Flyer del CELS


ABB: Re-Ingegnerizzazione del portafoglio servizi di ABB SpA

La collaborazione con ABB SpA è iniziata nel 2012 con l’obiettivo di re-ingegnerizzare i processi di service dell’azienda per migliorarne l’efficacia e l’efficienza.  Il progetto si prefigge di raggiungere l’obiettivo attraverso l’applicazione della metodologia sviluppata all’interno del gruppo di ricerca CELS e denominata SErvice Engineering Methodology (SEEM). Questa definisce quattro principali  attività che applicate ai casi specifici permettono di definire un giusto bilanciamento tra il valore del servizio percepito dal cliente e la profittabilità per l’azienda da questo derivante. Le fasi sono le seguenti

1.     Definizione dell’offerta dei servizi ABB

2.     Analisi di mercato e definizione dei principali bisogni dei clienti

3.     Analisi delle funzionalità e delle attività necessarie per il soddisfacimento del bisogno

4.     Simulazione del processo di servizio

 

Nel corso del progetto tale metodologia  è stata applicata a diversi servizi in 2 delle 5 divisioni di ABB. In particolare l’area di bassa tensione, di robotica e dei motori sono state coinvolte. Per ognuna di queste è stato definito un modello di simulazione  rappresentante i processi di erogazione dei servizi.

I feedback relativi al progetto sono positivi. Tra gli altri, quello di maggiore rilevanza è la consapevolezza  che lo sviluppo del modello di simulazione permette di acquisire in merito ai processi svolti ogni giorno in azienda. Anche la comunità scientifica  a cui è stata presentata la metodologia ha valutato positivamente il progetto.

 

Università e ABB insieme per un progetto di ricerca internazionale ad alta innovazione sul tema dell’Ingegneria e la Gestione dei Servizio.
Il progetto di Unibg selezionato da Abb tra oltre 500 proposte 

Si è svolto giovedì 28 aprile 2013, presso il Campus di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bergamo, il primo incontro del progetto di ricerca “Engineering and assessing condition-based maintenance product-service solutions” che vede in prima linea il Dipartimento di Ingegneria e ABB. 

All’incontro hanno partecipato, oltre ai ricercatori universitari, Christopher Ganz (Global Service R&D Manager), Luciano Tacconi (LP Division Global Service Manager), Zied Ouertani (ABB Corporate Researcher) e Francesco Piccioni (DM Division Service Manager Italy).
Il progetto, finanziato da ABB, azienda leader mondiale nel campo dell’energia e dell’automazione con sede anche a Bergamo e Dalmine, è stato selezionato, insieme ad altri 40 progetti, tra più di 500 proposte di ricerca presentate da più di 250 Centri di Ricerca e Università internazionali di 46 paesi in risposta ad un bando per progetti ad alta innovazione lanciato dalla Corporate Research di ABB con sede a Zurigo. 

“Engineering and assessing condition-based maintenance product-service solutions”, si pone all’interno di una collaborazione attiva che ABB e il gruppo di ricerca CELS (Research Group on Industrial Engineering, Logistics and Service Operations), coordinato dal professor Sergio Cavalieri, stanno già portando avanti sul tema dell’Ingegneria e la Gestione dei Servizi collegati al ciclo di vita di un impianto, quali i servizi di manutenzione predittiva, assistenza in remoto, logistica di parti di ricambio. 

In particolare, nel corso del progetto saranno utilizzate metodologie innovative di progettazione e di simulazione finalizzate alla valutazione delle prestazioni delle attività di erogazione dei servizi legati alla gestione del ciclo di vita di un impianto. Tali metodologie verranno applicate su alcuni casi pilota forniti da ABB Italia, con particolare riferimento alle divisioni Low Voltage Products e Discrete Automation. Sono già in corso delle prime sperimentazioni presso le filiali di Dalmine e Bergamo di ABB con il supporto di alcuni studenti delle lauree magistrali in Ingegneria Gestionale e Meccanica. 

La collaborazione avrà una durata pluriennale e una prospettiva internazionale di ampio respiro, data l’innovatività del tema sia a livello accademico che industriale. L’innovatività e l’importanza strategica del tema ha fatto sì che dal 2010 il gruppo di ricerca CELS sia promotore di un progetto europeo che coinvolge, oltre a diversi centri di ricerca europei, anche alcune tra le più prestigiose università in Giappone, Stati Uniti, Australia e Brasile. 

 

INCOM Conference

Social Links

  

Diversity


bottom